Blog #27 – Google Web Designer

Mi chiedo come faccia sempre ad essere l’ultima a sapere le cose..

Comunque.. pare che alcuni mesi fa, Google avesse annunciato l’uscita di questo tool innovativo, Google Web Designer. Ebbene, ieri è uscita la prima Beta.
L’ho scoperto per caso navigando e sono, ovviamente, subito corsa a scaricare e provare il programma sul Mac dell’ufficio.

Prima di tutto devo dire a cosa serve, ovvero a creare pagine web interattive basate su HTML5, in modo da rendere più graduale e meno traumatico il passaggio dall’ormai defunto Flash alle nuove e più performanti tecnologie.

Vediamolo:

gwd

Come vedete, è anche in italiano e l’interfaccia è molto simile a software già conosciuti.
Sarò sincera, non amo molto mettermi a “pasticciare” quando sono completamente a digiuno del programma, quindi ho cercato (e trovato) qualche demo e/o video di presentazione. In effetti ce ne sono diversi, tipo questo: http://youtu.be/wVyP2B2ZnBI

Provando qualche passaggio illustrato nei video, ho trovato Google Web Designer piuttosto semplice e immediato, un buon supporto sia per utenti esperti che per i non professionisti.
Ha 2 modalità di utilizzo, una “veloce” e una “con timeline” che ricorda un po’ il vecchio Flash, per gestire le animazioni, inoltre la possibilità di mettere mano al codice CSS e JS è attuabile senza troppa fatica (se si vuole fare i pignoli.. ma credo che tutti i web designer che si rispettino lo siano..) tramite le palette laterali.
Possiede una discreta libreria di oggetti da utilizzare, soprattuto per quanto riguarda i prodotti marchiati Google, come i video YouTube.
Si può vedere l’anteprima direttamente nel tool oppure testarla con i vari browser a varie risoluzioni, in quanto promette di generare da solo layout responsive.

Insomma, un ottimo strumento per…. realizzare banner.
Sì. Perché, almeno per il momento, questa sembra essere la funzione principale di GoogleWD, uno strumento per realizzare velocemente e facilmente animazioni per il web, magari elementi grafici interattivi o di contorno.
Sappiamo che il web non è solo questo, e non dimentichiamoci che HTML5 non è ancora uno standard approvato e molti browser non lo interpretano correttamente.

A mio avviso, un prodotto che va usato con parsimonia!

Clicca qua per scaricare la versione beta, free, in italiano.

love,
aster

 

Rispondi