Blog #10 – FB, G+, Twitter…e ancora YT

Mentre Facebook, pare, abbia ritardato la diffusione di “Timeline” il nuovo layout incentrato sulla storia personale dell’utente per motivi di ordine legale; Google+ che dopo un prepotente calo dei primi giorni di utilizzo pubblico promette di consentire presto l’uso degli pseudonimi (marcia indietro dovuta al tentativo di dare una svolta rispetto alla policy già molto severa del colosso di Zuckerberg) e Twitter, che sta mettendo a punto la nuova timeline estensibile..

YouTube non poteva rimanere con le mani in mano.. e dopo la già avviata nuova versione di layout, rende nota l‘introduzione di nuovi canali tematici con programmi originali.
Sembra che già dalla prossima settimana, infatti, YouTube annucerà la firma di un buon numero di accordi con gruppi media e celebrità per la diffusione di programmi originali sui propri canali tematici. Google avrebbe investito 100 milioni di dollari per poter offrire gratuitamente prodotti professionali e finanziati dalla pubblicità, proponendo, in sostanza, un servizio molto simile a cioè che vediamo in TV.

I nuovi “canali” saranno divisi in 20 categorie, specializzate in cucina, commedia, informazione e altri filmati adattati al Web, e rappresentano un ulteriore passo nella rivoluzione di YouTube, che dalla primavera offre video su richiesta, grazie alla collaborazione con studios hollywoodiani quali Sony PicturesWarner Bros e Universal.

Alla fine dei conti.. siamo pronti per questa corsa al massacro tra social network? E da cosa sarà catturata la nostra attenzione?
Meditate internauti… meditate..

love,
aster

Rispondi